Avvocato Francesca Mazzonetto

SERVIZI

I nostri servizi

IN QUALI SETTORI DEL DIRITTO OPERO

Mi occupo di tutte le tematiche che fanno capo al Diritto Amministrativo con particolare riferimento ai contratti pubblici e alle gare di appalto

CONTRATTI PUBBLICI - GARE DI APPALTO

Per contratti pubblici si intendono i contratti di appalto e di concessione aventi ad oggetto l’acquisizione, da parte si soggetti pubblici, di servizi, forniture, lavori. Il procedimento si sviluppa in due fasi: una prima che mira alla scelta del miglior contraente e che si articola in una gara, per partecipare alla quale il concorrente deve essere in possesso di determinati requisiti e formulare un’offerta. Una volta stipulato il contratto si entra nella fase di esecuzione della commessa e qui in particolare possono emergere problematiche relative al subappalto, alla possibilità di apportare variante ai lavori, al servizio o alle forniture, ad eventuali revisioni prezzi, oggi molto attuali, alla risoluzione del contratto. La materia è molto complessa e specialistica e richiede assistenza da parte di avvocati competenti nel settore. L’attività di assistenza/consulenza può riguardare sia la fase della gara e consiste nell’aiutare l’impresa a ben comprendere il bando e a fornire correttamente la documentazione richiesta; sia la successiva esecuzione del contratto che è forse ancora più delicata dente e che mi consta essere appannaggio di un numero ristretto di avvocati. A tutto questo si aggiunge l’eventuale contenzioso che può riguardare la prima fase, in relazione ad ipotesi di impugnazione di provvedimenti di esclusione dalla gara o di aggiudicazione ad un terzo, nonché la seconda fase la quale attiene, in estrema sintesi, all’adempimento del contratto. Da notare, ad ulteriore conferma della complessità della materia, che le cause sino all’aggiudicazione compresa si fanno davanti al TAR, dopo la stipula del contratto davanti al Tribunale ordinario, con non poche problematiche di scelta del giudice in alcune situazioni particolari.

URBANISTICA

L’urbanistica riguarda la pianificazione del territorio antropizzato; per essere più chiari le questioni attinenti ai piani regolatori, ai piani di lottizzazione, ai piani per insediamenti produttivi ma anche i piani ambientali che stanno sopra i piani regolatori. È strettamente connessa all’edilizia (a volte usate, impropriamente, come sinonimi), ma viene prima dell’edilizia, perché, se voglio costruire una casa, un albergo, una casa di riposo, una scuola, un ponte devo ineludibilmente prima sapere se lo strumento generale di pianificazione, che ancora oggi seppure inesattamente chiamiamo PRG, me lo permette. È materia fortemente specialistica, molto vasta e tecnica che in caso di contenzioso è sottoposta alla giurisdizione del TAR/Consiglio di Stato. Comprende le questioni sugli abusi urbanistici, con risvolti anche penali, e le relative possibilità di sanatoria. L’attività legale spazia dall’assistenza e consulenza stragiudiziale al ricorso al TAR in tutti i casi in cui l’Amministrazione (in genere il Comune) non concede una data autorizzazione o ne annulla una concessa in precedenza o la concede illegittimamente a terzi. Non esiste compravendita immobiliare che possa prescindere da verifiche precise sulla conformità urbanistica del bene da alienare. Le questioni di rilievo sono quelle che riguardano interventi edificatori di un certo peso come ad esempio la costruzione di un albergo, la realizzazione di un piano di lottizzazione, o di un piano comunque attuativo di previsioni generali del piano regolatore, la richiesta di modificare una data destinazione di zona tramite un accordo con il Comune (es. vorrei che il Comune, quando farà il nuovo piano regolatore che oggi si chiama PAT, renda edificabile la mia proprietà che ha destinazione agricola oppure è classificata come zona destinata a servizi). Le questioni in sostanza attinenti alla c.d. urbanistica contrattata che riguarda gli accordi urbanistici, i quali rappresentano quel momento essenziale nel procedimento di trasformazione urbana nel quale un privato, al fine di ottenere l'assenso dell'Amministrazione comunale alla realizzazione di un intervento edificatorio, si fa carico di una serie di obblighi inerenti all’urbanizzazione, primaria e secondaria, delle aree nelle quali è destinato a sorgere il nuovo insediamento.

EDILIZIA

L’edilizia è il complesso delle attività che si riferiscono alla progettazione, costruzione e modifica di edifici e finiture di ogni genere, da quelle destinate e/o connesse all’abitazione, a quelle industriali, commerciali, alberghiere, siano a quelle pubbliche come scuole, ospedali, università, centri sportivi ecc. Esclusi alcuni interventi, di solito marginali, l’attività edilizia non è libera; per costruire, demolire, ristrutturare o restaurare un edificio si deve depositare in Comune l’apposita documentazione, che varia a seconda del tipo di intervento che si vuole realizzare, e che, in alcuni casi, richiede anche il pagamento di oneri per il rilascio della relativa autorizzazione/permesso. Non esiste compravendita immobiliare che possa prescindere da verifiche precise sulla conformità edilizia del bene da alienare. Comprende le questioni sugli abusi edilizi, con risvolti anche penali, ma anche le relative possibilità di sanatoria. È una materia vasta, complessa e altamente specialistica; in caso di contenzioso, la competenza è del TAR (giudice amministrativo).

DEMANIO

Per beni pubblici/demaniali si intende il complesso dei beni immobili, pertinenti a soggetti della pubblica amministrazione, destinati all'uso gratuito e diretto della generalità dei cittadini, ovvero, per loro natura, ad altra funzione pubblica e, per questa specifica destinazione, soggetti a un potere giuridico che rientra nel campo del diritto pubblico. In altre e più semplici parole i beni pubblici (montagne, mare, laghi, fiumi, strade, edifici pubblici, ecc.) sono fruibili da parte di tutti i cittadini gratuitamente. E tecnicamente si parla di uso generale dei beni pubblici. Può però accadere che, per il perseguimento di un fine di interesse pubblico, un bene demaniale/pubblico venga concesso in “uso speciale” ad un soggetto pubblico. È il caso delle spiagge (ne parlo così genericamente per capirci) che lo Stato ritiene che possano essere fruite meglio dalla intera collettività se vengono date in concessione ad un soggetto che si occupa della loro gestione. Quindi si può dire che io mi occupo del regime dei beni pubblici e cioè del regime dei beni immobili appartenenti allo Stato, Regione, Provincia e Comune, in tutti suoi aspetti. L’argomento di maggiore attualità e complessità oggi riguarda le concessioni balneari, il loro rinnovo, l’eventuale indennizzo a favore dei concessionari, l’assistenza e consulenza nella partecipazione alle gare per le assegnazioni.

ALTRO SETTORE SEGUITO CON ESITI POSITIVI

PUBBLICO IMPIEGO PRIVATIZZATO E NON

Mi occupo anche di assistenza/consulenza nell’ambito del pubblico impiego, ove ho seguito questioni a favore e contro la Pubblica Amministrazione.

Ho assistito, sia in fase giudiziale che stragiudiziale, dipendenti e soggetti pubblici, in particolare unità sanitarie, comuni, provincie, regioni e altre pubbliche amministrazioni.

Mi sono occupata varie volte di abilitazioni scientifiche e di concorsi per ricercatori e professori universitari che si dolevano di non avere ottenuto l’abilitazione o vinto il concorso universitario a cui aspiravano.

In questo caso il giudice competente è il TAR, così come per la fase di selezione tramite concorso, anche se in materia di pubblico impiego privatizzato buona parte del contenzioso si svolge di fronte al Tribunale.

Questa è materia fortemente specialistica dal momento che, alle competenze di tipo giuslavoristico, è necessario affiancare quelle di diritto amministrativo.

Cerchi aiuto?

Contattaci ora!

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy